PDF Stampa E-mail
Martedì 21 Febbraio 2012 20:18

Nuova sentenza conferma il diritto di recesso:

 

La Sentenza del Tribunale di Ferrara

(qui il testo completo)

 
PDF Stampa E-mail
Mercoledì 08 Febbraio 2012 15:14

Il Tar per il Veneto colpisce ancora.

 

Annullato il regolamento di Verona.
La retta per ricovero in RSA è  pagata dal  ricoverato nei limiti del proprio ISEE.
Il Comune, non i congiunti,  paga l'integrazione.

Qui il testo della sentenza

 
PDF Stampa E-mail
Martedì 31 Gennaio 2012 13:59

Sentenza "lampo" del Tar per il Veneto

 

«L'integrazione non spetta alle famiglie ma ai Comuni»

È una sentenza che smonta il sistema che da sempre regola il delicato e complicato mondo dell'assitenza agli anziani. Di quelli non autosufficienti curati nelle case di riposo.

Il TAR Veneto con la Sentenza Breve 00056 del 2012 consolida il proprio orientamento.
 
PDF Stampa E-mail
Venerdì 20 Gennaio 2012 14:42

Interessante decreto del Giudice Tutelare del Tribunale di Varese

(scarica qui il decreto) - (scarica qui la sentenza)

 

Se il Comune è inottemperante alla sentenza del TAR e mantiene in vigore regolamenti annullati, l'amministratore di sostegno ha l'obbligo di promuovere azione giudiziale contro il Comune.

Lo dice il Giudice Tutelare del tribunale di Varese nel decreto del 20 dicembre 2011.

La questione riguarda l'inottemperanza del Comune di Castiglione di Olona alla sentenza 14 maggio 2010 n. 1482. Il Tar aveva annullato i regolamenti Comunali che nel caso di specie, per la determinazione del riparto tra amministrazione ed  utente delle  quote  del  servizio  di  C.D.D. non prevedevano la situazione economica del  solo assistito - disabile grave- a prescindere dal valore dell'I.S.E.E. riferibile al nucleo familiare cui il disabile appartiene.

Leggi tutto...
 
PDF Stampa E-mail
Giovedì 19 Gennaio 2012 19:20

Ulteriore conferma?

 

Anche il Tar di Bari sostiene che la retta deve essere sostenuta dal reddito del solo disabile e non dalle famiglie.

Qui il testo della sentenza

 
PDF Stampa E-mail
Mercoledì 04 Gennaio 2012 12:40

Tar Veneto - Sentenza 01908/2011 (Vicenza)

 

Anche il  TAR Veneto conferma che per l'erogazione di prestazioni e servizi siocio-assistenziali va considerata la situazione economica del solo assistito (nel pieno rispetto della Convenzione di New York).

Scarica qui il testo della sentenza

UNA PERSONA DISABILE e/o NON AUTOSUFFICENTE OVER 65 RICOVERATA PRESSO UNA STRUTTURA ACCREDITATA PAGA L’IMPORTO DELLA PROPRIA RETTA IN BASE ALLA PROPRIA SITUAZIONE ECONOMICA (ISEE), L’EVENTUALE INTEGRAZIONE SPETTA AL COMUNE DI RESIDENZA E NON AI FAMILIARI!! LO DICE LA LEGGE !!

QUESTA SENTENZA E' INEQUIVOCABILE N. 01908/2011

 
PDF Stampa E-mail
Sabato 24 Dicembre 2011 12:49

CAMPAGNA INFORMATIVA SUI DIRITTI ESIGIBILI delle persone con handicap in situazione di gravità

Ai sensi del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 29 novembre 2001 “Definizione dei livelli essenziali di assistenza socio-sanitaria” emanato a seguito degli accordi intervenuti tra il Governo, le Regioni a statuto ordinario e speciale e le Province autonome di Bolzano e Trento, le cui norme sono cogenti in base all’articolo 54 della legge 289/2002, il Servizio sanitario nazionale ed i Comuni sono obbligati a garantire, fra l’altro, i seguenti servizi:

- i centri diurni indicati come «prestazioni diagnostiche, terapeutiche e socioriabilitative in regime semiresidenziale per disabili gravi». Gli oneri sono a carico della Asl nella misura minima del 70%;

- “le prestazioni terapeutiche e socioriabilitative in regime residenziale per disabili gravi” (con rette a carico delle Asl nel limite minimo del 70%).

Leggi tutto...
 
« InizioPrec.31323334353637383940Succ.Fine »

Pagina 39 di 41